Prorogata la detrazione del 65%: ecco come fare per ottenerla

 19 Ott 2017   Detrazione Fiscale 65%

AGGIORNAMENTO: con l’approvazione del disegno di legge di Bilancio 2018 la detrazione fiscale dal 1 gennaio 2018 si riduce al 50%. Un’altra novità riguarda la cessione del credito fiscale, che è possibile anche per i proprietari di singole unità immobiliari nei condomini.

Ecco alcune novità:

  • la detrazione 65% è estesa anche alle schermature solari esterne e ai dispositivi per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda: è quindi possibile detrarre anche solo le persiane
  • la detrazione sale fino al 75% se l’intervento riguarda il condominio
  • l’ecobonus sale al 70% se i lavori di riqualificazione energetica hanno un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’intero edificio
  • la detrazione sale al 75% se gli interventi miglioreranno la prestazione energetica  estiva oltre che quella invernale

Come fare per presentare la richiesta di detrazione?

Per avvalersi dell’agevolazione, è necessario compilare l’Allegato F sul portale dell’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori:

Se hai difficoltà a compilare la domanda è disponibile la guida dettagliata dell’Enea sulla compilazione, oppure si può contattare Linea Amica tramite numero verde 803 001, da cellulare 06/828.881, online dal sito www.lineaamica.gov.it e su skype (lineaamicapa). Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00, compreso il mese di agosto.
La nostra azienda fornisce sempre tutta la documentazione necessaria all’invio della pratica, in caso di necessità è inoltre possibile farsi assistere da un nostro geometra di fiducia.

Quali sono i requisiti per poter usufruire della detrazione?

  1. La detrazione si può richiedere per la sostituzione di vecchi infissi, e può includere anche la sostituzione delle chiusure oscuranti (scuri, persiane e cassonetti). Si detrae l’importo IVA inclusa. Non vale per l’installazione di nuovi serramenti.
  2. I locali oggetto di intervento devono essere riscaldati
  3. L’immobile deve essere accatastato
  4. I serramenti devono avere una trasmittanza minore o uguale a quella prescritta dalla tabella seguente
  5. Il pagamento deve essere effettuato tramite bonifico per riqualificazione energetica

Valori limite della trasmittanza termica dei serramenti (espressa in W/m2K) per poter ottenere la detrazione

Zona Climatica del tuo comunePareti Coperture Pavimenti* Serramenti
A0.540.320.603.7
B0.410.320.462.4
C0.340.320.402.1
D0.290.260.342.0
E0.270.240.301.8 (1.4 Lombardia 2017)
F0.260.230.281.6 (1.0 Lombardia 2017)

* Pavimenti verso locali non riscaldati o verso l’esterno

Per sapere in che zona climatica è il tuo comune puoi andare QUI. Naturalmente i serramenti Cavallero raggiungono e superano i valori previsti dalla legge.

Che documenti sono necessari?

  • la certificazione del produttore dell’infisso nella quale deve essere indicato il valore di trasmittanza dei nuovi infissi (ricavato dalla documentazione tecnica in possesso del cliente evidenziando che i serramenti rispettano il valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010).
  • un documento che attesti il valore di trasmittanza dei vecchi infissi (la trasmittanza si può stimare tramite foglio excel scaricabile QUI)

Che documenti bisogna conservare?

  • fatture relative alle spese sostenute, che rechino chiaramente separata la voce “manodopera” da quella delle opere
  • ricevuta del bonifico bancario o postale (modalità di pagamento obbligata nel caso di richiedente persona fisica), che rechi chiaramente come causale il riferimento alla legge finanziaria 2007, numero della fattura e relativa data, oltre ai dati del richiedente la detrazione e del beneficiario del bonifico
  • ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID) dell’Allegato F, che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa

Come effettuare il pagamento col bonifico?

Per poter accedere alle detrazioni fiscali del 65% (risparmio energetico) è necessario effettuare i pagamenti a mezzo di speciale bonifico bancario o postale per riqualificazione energetica in cui bisogna inserire:

  1. il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  2. il codice fiscale oppure la partita IVA del soggetto a cui favore è stato effettuato il bonifico.
  3. numero e data della fattura

Esempio di causale del bonifico bancario o postale:

“Intervento di riqualificazione energetica di finestre esistenti (rif. L.296/06 e succ. mod.) in unità immobiliare in XXXXXXX CF beneficiario detrazione: XXXXXXXXXXXXXX  – rif. Fattura n° 99 del 25/10/2013 emessa da XXXXXXXXX (P.IVA XXXXXXXXXXXX)”

Risorse che ti potrebbero interessare:

Richiedi il preventivo gratis dei serramenti


ARTICOLI CORRELATI