Prorogata la detrazione risparmio energetico per i serramenti: ecco come fare per ottenerla


Schermata portale ENEA detrazioni risparmio energetico - Anno 2018_2

Schermata del portale ENEA per le detrazioni per risparmio energetico – Anno 2018: sono evidenziati i campi per accedere

AGGIORNAMENTO: nell’ultima bozza della legge di bilancio del 2019 l’ecobonus è prorogato di un anno, fino al 31 Dicembre 2019. Il Ministro dello Sviluppo Economico ha inoltre annunciato che «Per quanto riguarda l’“ecobonus” il MiSE ha giĂ  predisposto la proroga annuale della misura e sta lavorando per una possibile ulteriore proroga da apportare in Parlamento, nella convinzione che un orizzonte temporale piĂą lungo possa stimolare il settore delle costruzioni e i settori produttivi interessati a mettere in campo un’offerta piĂą strutturata». Sembra quindi possibile una proroga su piĂą anni, fino al 2021.

Dal 1 gennaio 2018 la detrazione fiscale per l’acquisto di serramenti è stata ridotta al 50%. La possibilitĂ  di detrazione è prevista per spese effettuate fino al 31 Dicembre 2018.

Ecco alcune novitĂ :

  • la detrazione è quindi ridotta al 50% per serramenti e schermature solari esterne
  • la detrazione sale fino al 75% se l’intervento riguarda il condominio
  • l’ecobonus sale al 70% se i lavori di riqualificazione energetica hanno un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’intero edificio
  • la detrazione per i condomini sale al 75% se gli interventi miglioreranno la prestazione energetica  estiva oltre che quella invernale

Come fare per presentare la richiesta di detrazione?

Per avvalersi dell’agevolazione, è necessario compilare l’Allegato F sul portale dell’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori:

Se hai difficoltĂ  a compilare la domanda puoi consultare:

La scheda sul portale ENEA può essere compilata e inviata direttamente dal singolo utente, tranne quando l’intervento riguardi parti comuni condominiali o interventi in piĂą unitĂ  immobiliari, in tal caso va sottoscritta da un tecnico abilitato.

La nostra azienda fornisce sempre tutta la documentazione necessaria all’invio della pratica, in caso di necessitĂ  è inoltre possibile farsi assistere da un nostro geometra di fiducia.

Ecco qualche immagine di come si presenta il portale ENEA per la compilazione della pratica:

Quali sono i requisiti per poter usufruire della detrazione?

  1. La detrazione si può richiedere per la sostituzione di vecchi infissi, e può includere anche la sostituzione delle chiusure oscuranti (scuri, persiane e cassonetti). Si detrae l’importo IVA inclusa. Non vale per l’installazione di nuovi serramenti.
  2. I locali oggetto di intervento devono essere riscaldati
  3. L’immobile deve essere accatastato
  4. I serramenti devono avere una trasmittanza minore o uguale a quella prescritta dalla tabella seguente
  5. Il pagamento deve essere effettuato tramite bonifico per riqualificazione energetica

Valori limite della trasmittanza termica dei serramenti (espressa in W/m2K) per poter ottenere la detrazione

Zona Climatica del tuo comunePareti Coperture Pavimenti* Serramenti
A0.540.320.603.7
B0.410.320.462.4
C0.340.320.402.1
D0.290.260.342.0
E0.270.240.301.8 (1.4 Lombardia 2017)
F0.260.230.281.6 (1.0 Lombardia 2017)

* Pavimenti verso locali non riscaldati o verso l’esterno

Per sapere in che zona climatica è il tuo comune puoi andare QUI. Naturalmente i serramenti Cavallero raggiungono e superano i valori previsti dalla legge.

Che documenti sono necessari?

  • la certificazione energetica dei serramenti nuovi
  • un documento che attesti il valore di trasmittanza dei vecchi infissi (la trasmittanza si può stimare tramite foglio excel scaricabile QUI) oppure tramite una tabella presente sul portale ENEA dove si compila l’allegato F

Che documenti bisogna conservare?

  • fatture relative alle spese sostenute, che rechino chiaramente separata la voce “manodopera” da quella delle opere
  • foto dei serramenti vecchi (non sono obbligatorie ma noi lo consigliamo comunque)
  • ricevuta del bonifico bancario o postale (modalitĂ  di pagamento obbligata nel caso di richiedente persona fisica), che rechi chiaramente come causale il riferimento alla legge finanziaria 2007, numero della fattura e relativa data, oltre ai dati del richiedente la detrazione e del beneficiario del bonifico
  • ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID) dell’Allegato F, che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa

Come effettuare il pagamento col bonifico?

Per poter accedere alle detrazioni fiscali del 65% (risparmio energetico) è necessario effettuare i pagamenti a mezzo di speciale bonifico bancario o postale per riqualificazione energetica in cui bisogna inserire:

  1. il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  2. il codice fiscale oppure la partita IVA del soggetto a cui favore è stato effettuato il bonifico.
  3. numero e data della fattura

Esempio di causale del bonifico bancario o postale:

“Intervento di riqualificazione energetica di finestre esistenti (rif. L.296/06 e succ. mod.) in unitĂ  immobiliare in XXXXXXX CF beneficiario detrazione: XXXXXXXXXXXXXX  – rif. Fattura n° 99 del 25/10/2013 emessa da XXXXXXXXX (P.IVA XXXXXXXXXXXX)”

Risorse che ti potrebbero interessare:

Richiedi il preventivo gratis dei serramenti


ARTICOLI CORRELATI